• 27 Settembre 2020

Breve excursus sulla stagione attuale del San Fele calcio

misterNino Telesca ha intervistato l’allenatore del San Fele calcio Massimo Pietropinto sulla stagione appena conclusa. Stagione terminata con un fantastico quinto posto, posizione che consente al San Fele calcio il salto di categoria. Il Mister Pietropinto: ” Prima di cominciare a rispondere alle domande, vorrei fare un ringraziamento speciale a tutti i ragazzi, alla dirigenza, a tutte le persone che ci hanno sostenuto e soprattutto al gruppo Volponi Ultras che con le loro coreografie e i loro cori ci hanno dato una grossa mano per vincere le battaglie, grazie di cuore a tutti”. Cominciamo …

L´aspetto del San Fele calcio che ti ha più colpito?

La forma atletica e il gruppo molto unito.

La partita più importante disputata nella stagione attuale?

Rimonta storica contro il Foggiano, prova unica di carattere e voglia di divertirsi.

Un giudizio complessivo sulla squadra?

Giudizio complessivo ottimo soprattutto nella frequenza degli allenamenti, sempre eseguiti, anche con condizioni atmosferiche estreme, soprattutto quando la squadra doveva affrontare partite importanti riusciva ad esprimersi al meglio negli allenamenti e durante le partite.

Dai un voto alla stagione attuale?

Voto 10 dovuto soprattutto alla condizione atletica, ricordiamo che i ragazzi hanno eseguito programmi di allenamento che si svolgono in Serie D frutto della mia collaborazione con Mister Chiappini in Serie D con il Melfi.

Che cosa ha rappresentato per te avere riportato il San Fele calcio in Seconda Categoria?

Una sfida che mi sono tenuto dentro e che volevo tanto, anche se non è stato semplice, poi questa è stata la mia prima esperienza diretta con la prima squadra, mi riempe il cuore di gioia.

Conta, secondo lei, più vincere o giocare bene?

Per me conta più vincere perché nello sport alla fine ti ricordano solo se vinci.

Il rapporto tra giocatori ed allenatore come va impostato?

Si crea il gruppo e si fa capire a tutti che sono indispensabili per l’unica causa: la vittoria, dalla panchina bisogna sempre incoraggiare, mai disprezzare.

Il giocatore che più ti ha colpito in questa stagione?

Il giocatore potrei dire tutti, ma ora credo Carmine Di Giacomo esempio di uomo ed atleta dentro e fuori dal campo, diventerà a mio avviso il simbolo del San Fele calcio e poi Nunzio Tomasulo ottima visione di gioco e grande atleta, ma devo ringraziare davvero tutti.

Come allenatore a chi si ispira?

A me piace Guardiola per la giusta mentalità che riesce a trasmettere ai suoi giocatori.

In seconda categoria il San Fele sarà la vera protagonista o sarà il fanalino di coda del gruppo??

Abbiamo un organico completo al 90 per cento per fare bene anche in Seconda Categoria che sarà un torneo molto diverso, ovviamente io partecipo solo per vincere il campionato.

Nuovi arrivi per la prossima stagione?

Un paio di innesti e saremo al completo, almeno uno per reparto.

Chi vincerà la Coppa Provincia 2014/2015?

La Coppa Provincia la vince la Fiasca per l’organico più completo.

L’avversaria più forte di questa stagione?

La più forte a mio avviso il Picerno, squadra ben organizzata.

 13,095 total views,  2 views today

Lascia un commento tramite facebook

Ultimi commenti

Altri articoli