Presentato a Palazzo Fortunato il volume “Il libro nero della repubblica italiana”

0
173

Nel pomeriggio di venerdì 19 ottobre, su iniziativa dell’ArcheoClub del Vulture “Giuseppe Catenacci” presieduto da Antonio Cecere e dell’Associazione Culturale “Vulcanica” diretta da Vincenzo Paolino, si è svolta presso la Biblioteca Comunale di Palazzo Fortunato di Rionero la presentazione del libro “Il libro nero della Repubblica Italiana” scritto dal giornalista e scrittore Giovanni Fasanella, originario di San Fele ma molto noto a livello nazionale. Il famoso e affermato giornalista sanfelese attraverso questo volume racconta in modo dettagliato e conciso uno dei periodi più complessi della storia della Repubblica Italiana che ha inizio nel 1969 con la Strage di Piazza Fontana a Milano e termina nel 1993 con le Stragi di Mafia in Sicilia. Il volume “Il libro nero della Repubblica Italiana” si collega, come contenuto e accurata documentazione di fatti e vicende, ad altri libri scritti dallo stesso Fasanella ovvero “Intrigo Internazionale”,  “il Golpe Inglese”, “Il Puzzle Moro” e “Le Menti del Doppio Stato” in cui, attraverso anni di ricerche basate su documenti ufficiali negli archivi nazionali ed anglosassoni, emerge uno degli scenari più agghiaccianti della storia della Repubblica Italiana contrassegnato da terrorismo sia di sinistra che di destra, tentativi di golpe, servizi segreti deviati, stragi e susseguirsi di eventi tragici mai realmente chiariti, una vera e propria guerra clandestina combattuta dai nostri “finti alleati” angloamericani e francesi ed un’altra serie di eventi destabilizzanti che hanno insanguinato l’Italia per oltre 30 anni.

Il dibattito di presentazione di questo interessante libro, svolto come già detto presso la sala convegni della Biblioteca di Palazzo Fortunato, ha visto la partecipazione di una nutrita platea di pubblico ed un tavolo di relatori di tutto rispetto composto, oltre che dall’autore del libro Giovanni Fasanella, anche dallo storico e presidente del locale ArcheoClub il dott. Antonio Cecere nelle vesti di moderatore e coordinatore del dibattito, dal Sindaco di Rionero avv. Mario Di Nitto e dall’artista e scrittore Ivan Larotonda. In apertura del dibattito ha preso la parola il presidente della locale Associazione Culturale “Vulcanica” Vincenzo Paolino mentre durante lo svolgimento dell’evento tanti sono stati i presenti che hanno rivolto all’autore le proprie domande e considerazioni personali inerenti la tematica del dibattito. Evento ben riuscito anche grazie all’ottima sinergia tra l’Archeoclub del Vulture “Giuseppe Catenacci” e l’Associazione Culturale “Vulcanica” che con il patrocinio del Comune di Rionero e la collaborazione di Matera Film Festival, Scuola di Musica “G. Orsomando” di Rionero, Libreria Remigino Rionero e Visioni Cult hanno dato una grande mano alla ben riuscita dell’evento.
A fine convegno lo scrittore e giornalista Giovanni Fasanella ha rilasciato una sua intervista alla nostra testata giornalistica BasNews.it.

 567 total views,  18 views today