• 13 Novembre 2019

Il derby delle “Crocelle” va al Bella: battuto il San Fele 3-2

20151025_142211Partita che inizia a ritmi molto bassi: entrambe le squadre temono di esporsi e a risentirne è ovviamente lo spettacolo. Il San Fele cerca di rendersi pericoloso all’ 8′ con Pinto D. che crossa da calcio di punizione per la testa di Tomasulo D. ma il tentativo trova l’intervento dell’attento Bogdan. Il San Fele tiene il pallino del gioco, il Bella si chiude costringendo i sanfelesi a ripartire da dietro. In questi casi, per sbloccare la partita serve un episodio e al 17′ sono i padroni di casa a passare in vantaggio: lo sfortunatissimo Carlucci G. devia di testa il pallone dopo il cross effettuato da Golia W., Cappiello M. la sfiora ma non riesce a buttarla fuori. Il San Fele accusa il colpo e ad approfittarne è il Bella, avanzando metri e costringendo i sanfelesi ad abbassare il baricentro. Al 24′ Di Giacomo C. con una serie di uno-due entra in aerea e calcia, il portiere del Bella blocca con sicurezza. Al 31′ Golia W. sulla trequarti intercetta di schiena un pallone e si invola verso la porta difesa da Cappiello M., il quale non può fare nulla, il Bella raddoppia, per il San Fele sembra andare tutto storto, due errori, due gol. Il primo tempo termina sul risultato di 2a0 per il Bella, risultato bugiardo a mio parere. Il secondo tempo inizia come il primo con il San Fele padrone del campo ma al 54′ una disattenzione tra reparto difensivo e portiere porta al tris del Bella, a sfruttare l’errore sanfelese è di nuovo Golia W. che firma la doppietta. Cambio di modulo per il San Fele dal classico 4-4-2 al 4-2-4, cambio che risulterà vincente infatti il San Fele al 90′ sfiora il pareggio. Nonostante lo svantaggio di 3 reti il San Fele inizia a reagire (reazione tardiva), iniziando a farsi vedere verso il portiere locale con grandissima intensità. Al 67′ Tomasulo N. pesca sul secondo palo Cammarota P. che di potenza la butta dentro e porta il risultato sul 3a1, primo gol per lui. Ormai si sa che il San Fele non muore mai e che può rimontare lo svantaggio da un momento all’altro. Al 75′  Tomasulo N. tira, palla che rimbalza davanti a Del Monte L. che da pochi passi la mette dentro. La partita si riapre, il San Fele con il morale alle stelle, il Bella con la paura di buttare una partita. Al 82′ e al 84′ prima con Graziano R. poi con Cammarota P. il San Fele va vicino al pareggio. Al 85′ altro cambio di modulo per il San Fele che passa alla difesa a 3, sostituendo Sperduto M. per Tridenti G. Al 90′ Tridenti G. serve Abarno D. che da fuori aerea calcia, pallone che sfiora il palo.

Formazione 4-4-2: 1 Cappiello Mario; 2 Sperduto Marco; 3 Carlucci Gerardo; 4 Pinto Domenico; 5 Di Giacomo Carmine; 6 Tomasulo Donato; 7Tozzi Adriano; 8 Cammarota Pietro; 9 Graziano Roberto; 10 Tomasulo Nunzio; 11 Del Monte Luigi. A disposizione: 13 Graziano Tizano; 14 Abarno Davide; 15 Di Giacomo Lucio; 16 Tridenti Giovanni.

1,470 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento tramite facebook

Ultimi commenti

Altri articoli

Ciao...
Powered by