• 25 Settembre 2020

Un punto è sempre meglio di niente

imagesPartita spigolosa, senza troppe emozioni, ad Oppido Lucano tra La Fiasca e il San Fele, l’incontro è terminato 1-1, ospiti in avanti al 42’ con la deviazione vincente di Graziano R. che spiazza Lancellotti F., sanfelesi ripresi soltanto all’80’ con la splendida punizione di La Rocca P.

Il San Fele parte subito forte, cercando di guadagnare campo e spazi, La Fiasca si chiude bene e cerca di partire in contropiede. Al 10’ il San Fele perde palla a centrocampo e la Fiasca subito riparte con Ponzo A.,il quale si divora un gol già fatto. Al 14’ risponde Consferent M. con un pallonetto da fuori aerea, la palla per pochissimo non entra. Al 19’ ci prova Catenacci G. dalla destra con un tiro/cross che stava per sorprendere il portiere locale. Per il San Fele la gara sembra mettersi in discesa ma la giornata dei bianco-azzurri non è certamente una delle più brillanti. Al 31’ incredibile palo della Fiasca, Colangelo A. crossa in mezzo per il tutto solo Ianniello C. che coglie il palo, che brivido per il San Fele. L’aggressività della Fiasca crea non poche difficoltà al San Fele, così Mister Raco corregge lo schema in corsa, allargando Catenacci G. e Del Monte G. sulle fasce per ristabilire la parità numerica nella zona fulcro del gioco. Allo scadere del primo tempo, al 42’, alla prima illuminazione di Tomasulo N., il San Fele passa in vantaggio con Graziano R., il quale è sempre nel posto giusto al momento giusto: sul tiro al limite dell’area di Tomasulo N. il centravanti devia il pallone, spiazzando Lancellotti F. e portando i bianco-azzurri al riposo con il prezioso vantaggio, non del tutto meritato forse, assai fortunoso certamente. Al 45’ il San Fele va vicinissimo al raddoppio, punizione dai 40 metri,  Tomasulo N. pesca in aerea Di Giacomo C., all’ultimo istante il tiro viene deviato e palla che torna nella zona di Consferent M., il quale fa partire un diagonale insidioso, Lancellotti F. si distende e devia in corner. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo, ripresa ricca di eccessiva “spigolosità” e poche emozioni. Con il passare dei minuti la pressione della Fiasca cresce, ma il San Fele tiene bene, cercando di limitare l’incisività degli avversari. La Fiasca riesce così a rendersi pericoloso soltanto sui calci piazzati. Al 74’ punizione dal limite dell’area per La Fiasca, Giacinto A. calcia, palla che sfiora la traversa. Fiasca sempre più vicina al gol, mentre il San Fele sembra prigioniero dei propri timori e non riesce in alcun modo a rispondere alle iniziative locali. 20161106_102622Al 80’ altra punizione dal limite per La Fiasca, sulla battuta va La Rocca P., (già nei precedenti incontri aveva segnato al San Fele) che disegna una traiettoria perfetta, palla che si infila all’angolino e pareggio. Al 84’ Cammarota P. ha l’occasione per segnare e portare il San Fele nuovamente in vantaggio ma viene anticipato da Marone V.; subito La Fiasca sul versante ospite con Frisi R. che tutto solo perde la sfera in aerea. Sicuramente un pareggio che brucia per i sanfelesi che fino al 80′ erano in vantaggio nonostante una gara poco brillante.

IL TABELLINO

La Fiasca – San Fele calcio  1-1

RETI: 42’ Graziano R.; 80’ La Rocca P.

Formazione 4-5-1: 1 Lancellotti Fabio; 2 Lancellotti Canio; 3 Giacinto Antonio; 4 Casale Francesco; 5 Marone Vito; 6 De Luca Carlo; 7 Cervellino Michele; 8 Ponzo Andrea; 9 Ianniello Canio; 10 La Rocca Pasquale; 11 Colangelo Antonio. A disposizione: 12 Mancuso Benedetto; 13 Colangelo Antonio; 14 De Felice Giuliano; 15 La Torre Vito; 16 Cristofaro Donato; 17 Frisi Rocco; 18 De Felice Michele.
Mister: Martino Michele

Formazione 4-2-3-1: 1 Cristiano Antonio; 2 Di Giacomo Carmine; 3 Carlucci Gerardo; 4 Tomasulo Donato; 5 Catenacci Giovanni; 6 Ceesay Basiru; 7 Tafaro Claudio; 8 Del Monte Giovanni; 9 Graziano Roberto; 10 Tomasulo Nunzio; 11 Consferent Marius. A disposizione: 00 Castaldo Giuseppe; 13 Sperduto Marco; 14 Cammarota Pietro; 15 Di Croce Antonio; 16 Guerrieri Giosafat; 17 Grieco Vincenzo; 18 Lanza Valentino.
Mister: Raco Giorgio


Il Web Master Telesca sulla partita di domenica: “É stata una gara molto dura fisicamente, ma ce lo aspettavamo. Sapevamo che sarebbe stata una partita molto fisica, specie sui duelli e i contrasti. Peccato, che il San Fele sia caduto nella loro trappola, alzando tutti quei palloni. Se l’avessimo vinta questa partita, allora ci sarebbe stato da festeggiare, ma guardiamo anche all’aspetto positivo, almeno non abbiamo perso, e non è poco.”

Sulla sfida di domenicaa contro il Venusia: “Siamo abituati a fare partite contro le grandi; sarà difficile ma se riusciremo a vincere contro il Venusia sarà una grande iniezione di fiducia per il morale e punti importanti per la classifica”.

 

 2,571 total views,  2 views today

Lascia un commento tramite facebook

Ultimi commenti

Altri articoli