• 27 Settembre 2020

L’ultimo treno

013

Buongiorno a tutti,
con le elezioni alle porte, durante una fase così preoccupante per il nostro piccolo comune, aggravata soprattutto dalla crisi economica, con cambiamenti sociali evidenti, noi di sanfele.net abbiamo deciso di scrivere questa lettera sperando di rappresentare una più ampia veduta territoriale collettiva, che metta in guardia coloro che in questo periodo hanno deciso di rimettere nuovamente le mani sul nostro paese per sperare di gestire ancora una volta il nostro futuro e quello dei nostri figli, determinando la creazione di ulteriore degrado e dissesto economico-sociale.

Abbiamo l’esigenza ed il diritto di manifestare la nostra grande preoccupazione di fronte a questo atteggiamento, in modo forte e chiaro, ed è per questo che siamo spaventati dal fatto che si possa rivedere in futuro uno scenario simile a quello degli anni pre-commissariamento, attraverso una inadeguata gestione delle risorse a disposizione del territorio, fatta di sprechi e di attività volluttuarie, il tutto a discapito del bene comune.

Non ci possiamo più permettere un nuovo fallimento economico come quello a cui abbiamo assistito, perché diverrebbe generatore di un ulteriore aumento delle tasse comunali che già gravano in maniera consistente sui risparmi delle famiglie ”i cittadini sono davvero stremati, stanchi ed esasperati”.

Vorremo allora capire se vi è intenzione di scrivere un nuovo capitolo per San Fele, ascoltando i diretti interessati, tutti coloro che in questo momento pensano di presentarsi come alternativa, cioè quei cittadini che abbiano maturato un know how sufficiente a gestire un piccolo comune come il nostro, perché noi pensiamo che per fare tutto ciò non serve un politico di professione, ma un semplice cittadino, onesto, capace e volenteroso, un cittadino che ama la propria terra e i propri conterranei e che con le proprie idee e proposte possa riuscire a rilanciare il nostro territorio e le economie legate ad esso.

Noi tutti abbiamo compreso che bisogna intervenire in maniera integrale e decisa ed è per questo che chiediamo a chi davvero volesse intraprendere questo cammino, di farsi avanti e di avere coraggio, mostrando in anticipo le proprie intenzioni, per dare modo e tempo a tutti di giudicare i nuovi volti, illustrando ed evidenziando che la strada che si vuole percorrere sia fatta di idee concrete, soprattutto nelle scelte, perché si verifichi al più presto un’inversione al degrado sociale, strutturale e morale a cui abbiamo assistito in questi ultimi anni.

Alberto Nigro responsabile di sanfele.net

 11,689 total views,  2 views today

Lascia un commento tramite facebook

Ultimi commenti

Altri articoli

Leave a Reply